Quelle che la Bianca Deissi ▐ PAULA CREAMER

1.

oppure metti che all’improvviso la figura

entri in scena,

così, bianca deissi, annida una stasi esistenziale

diciamo che la luna in superficie ne boicotta i fantasmi

 

2.

oppure

mettiamo che l’arrotondi l’ansia blastocistica

di Ronald D. Laing,

come una spugna

o tondo capezzolo

palla o sineddoche o globo che rotea

3.

in là

il mare, l’oscurità, i gorghi della paura coriale

 

 

la paura coriale contiene

è suono del ventre

acqua o suolo che non è placenta

né albero

 

 

4.

qua

la figura o

è un cavallo bianco, la puledra del brivido

che tocca terra dentro l’utero vortica

è scatola

è arca

cigno o scrigno

è blastula

da cui il tatto sospende immagini

sinestesia che annida radici, tronco e

cordone nel grembo

ove il vento tocca il seno del mare

Bianca deissi o è un cavallo bianco, la figura

│Torino, 11 maggio 1978

Il poemetto è stato pubblicato per la prima volta in “Fermenti” nn.183-184, Roma gennaio-febbraio 1987 □

Annunci

Quelle che la Bianca Deissi ►La Verde Deissi

image002La Verde Deissi ►

Verde la deissi indica che la frugalità è finita, stando così seduta e indicando il (-φ) sta indicando che l’amore romantico è sì una cosa meravigliosa ma anche che non si può volere qualcosa nel più profondo dell’esserci senza  starci seduta sopra indicandolo.

L’anamorfosi, voi sapete cos’è, e saprete anche come la interconnette Lacan con il (-φ) ; e qui vediamo che quella che la Bianca Deissi, nonostante sia fantasmata nell’anamorfosi dal visionatore, è quello che sta indicando, la Verde Deissi, che ha sempre la parte alta pesante e oltremodo mesomorfa e la parte bassa, è questo che indica il (-φ), vuole star seduta sul deittario.

Quando quella della Verde Deissi si mette la camicia verde, e con i jeans a fior di pelo, e sotto non sappiamo che  color di seta abbia indossato, la prateria sta nell’occhio di chi guarda e se chi guarda ha la vista difettosa sicuramente sarà destinato ad essere il visionatore che, nei piaceri singolari del poeta che non sono come quelli d’amore che durano solo un attimo, destinerà infinitamente il (-φ) alla pulsione  deittica di quella della Verde Deissi.

Quando quella  che sarà quella delle cibberne verdi vuole  andare lassù in altitudine per il palo, che è l’orizzonte, su cui vuole saggiare la consistenza del (-φ) che alimenta la sua pulsione deittica, allora quello è il tempo della Verde Deissi, in cui tra la componente “situazione”, che è territoriale, e “attende”, che è temporale, la verde soma finirà con il diventare l’oggetto “a” irredento del visionatore e l’oggetto “a” patagonico del deittario, quello che, lì, in montagna, le aveva innalzato al meridiano il suo (-φ) affinché lei lo indicasse.

image002

Quelle che la Bianca Deissi ⁞ Nettie Harris la Shoshona

Nettie Harris By Joel Brown

Quelle che la Bianca Deissi ⁞ 

Il Quoi où della Shoshona del poeta

Nettie Harris, quando la vedi, anche se non sei nella passeggiata di mezzogiorno, hai sempre pensieri morbosi: ma la cosa meravigliosa è che non hai per niente voglia di cantare. La porta e il pelo sono i sostantivi-archetipi che, quando il visionatore guarda Nettie Harris, sono come i piaceri d’amore, durano un attimo, e invece Nettie Harris dura un’eternità. Nel secolo scorso, il poeta , tra gli amori che ebbe anche come oggetto “a” della sua perenne delectatio morosa, ebbe un amore romantico, piuttosto post-romantico, però, per una ragazza il cui punctum era, come in Nettie Harris, il pelo e, correlativamente, la pelle. Ora, il poeta non sa se ci sia nell’ascendenza di Nettie Harris qualcosa che attenga alla genetica pellerossa, ma  è propenso a vederla come una shoshona, della tribù  che con gli ute e i paiote appartiene alla famiglia degli uto-aztechi. Insomma, la vede e il visionatore è dentro il paradigma, lo schema di Che dove[i] di Beckett, che è semplice come è semplice la deissi, come Bem, Nettie esce da  N e la vede:(…)

[i] Quoi où  è l’ultimo lavoro teatrale di Beckett, questo testo fu scritto tra il febbraio e il marzo del 1983.

Leggi anche Quelle che la Bianca Deissi.Il Qoui où della Shoshona (testo completo) on Uh Magazine