Aurélia Steiner de Vancouver □

AURÉLIA JEWESS STONE│Aurélia Steiner de Vancouver

 

[…]

 

Aurélia Steiner sa che la notte che verrà andrò a cercarla per via Granville, Burrard e Georgia, lei, quella che ho incontrato stamattina in città, e che ho guardato. Per il suo vestito leggero, forse, e per il suo walk-style, dark blue, light and dark blue. L’allure della profondità del mare in faccia al cielo diaccio, lucido. Con qualcosa che ha ancora un che d’orage, encore chaude.The walk-style of Straits of Georgia, “Georgiure” o “Georgait” l’ho chiamata. “Auréliure”, mon petit con, qui a la profondeur de la mer face au ciel glacé, che, quelquefois, a de grands mouvements, des flancs de bête che si rigirano ottusi.

The walk-style, the gait dark blue-storm, the frozen love of desire, l’amour glacé du désir, the gait of Aurélia Stone in Vancouver.

[…]

from:

V.S. GAUDIOAURÉLIA STEINER Uh-Book on Issuu