I pantaloni rossi di Nadiella│5

pantaloni rossi 5.

5.

Ma un po’ di amore mi resta addosso

non è vero che la linea della mia anima

è sprofondata nell’abisso del Satanasso

e poi ci sono quei tuoi pantaloni rossi

che per quanto il vento possa essere

impetuoso te li sfilo anche nel sottopasso

ferroviario qui, dove quando passano

i circhi, non c’è più un treno che corre

verso il sole, soltanto l’altro giorno

ho visto una polacca pedalare che

mi ha fatto un momento pensare

non a te ma alla Henia di Gombrowicz

che lei sì che se avesse messo i tuoi

pantaloni rossi col cazzo che si sarebbe

buttata giù dal ponte

© jan saudek
© jan saudek
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...