Il pallone e il palo di maggio

0f44d-image0019. L’isteria ipnoide e il pallone di maggio  ▐ I problemi relazionali di tutti i comprimari, che attengono alla Dr. Valerie Somers, sembra che costituiscano l’arbusto dell’isteria che, con fiori in corimbi o piramidali o a palla, in chiave fallica e orale si propaga tra identificazioni, rimozioni e affioramenti del complesso edipico,Una sorta di isteria ipnoide[per Breuer, a differenza di Freud, ogni isteria è “ipnoide”] o di stato ipnoide se vogliamo, tra fantasticherie diurne, stato crepuscolare  e il sorgere di un affetto, sembra che pervada tutto l’assetto scenografico del film fino a che poi la Latin Dance sciolga l’effetto di incantamento o lo stato di fantasticheria:l’arbusto della Lantana, che in qualche modo attiene in farmacopea al ciclo mestruale, è in connessione simbolica con la terapeuta, tanto che, tra il ritrovamento del suo cadavere e la soluzione dello stato crepuscolare dei rapporti associativi, si snoda lo stato ipnoide del film.La Spaltung , la scissura crepuscolare, che è la visione lantanica, viene risolta in effetti togliendo, con un semplice incidente, chi, simbolicamente, la stava formalizzando, la terapeuta; difatti, il viburno che accoglie la sua morte illumina lo stato crepuscolare di Lantana.Va da sé che il pallone di maggio , in questo incantamento crepuscolare, trova davvero correlazioni significative con il palo di maggio : quello che passa attraverso Lantana, pianta o lente che sia, è lo stato ipnoide del fallo, che, tra fantasticherie diurne e crepuscolari, ritrova a casa l’incantamento che fiorisce fuori: il “pallone di maggio”, alle latitudini meridionali, inverte il suo ciclo, fuori è thanatos, dentro, a casa, è eros[14].Questo di nome è dirigere verso, l’incantamento è piegare: il pallone di maggio è l’incantamento di Sonja Zat, l’eros; il “pallone ipnotico” di Jane scoppia, anche se rimane a esserci con lo stato soggettivo e autoerotico(in un fotogramma finale è lì che danza da sola,mentre il marito si allontana da casa); la curatrice degli stati isterici, gli arbusti di lantana, della psiche, sta per tornare a casa perché ha capito che è lì che sta il suo “pallone di maggio”, ma nel nome di “Lantana” non può che, in quanto psicoanalista, essere “thanatos”, come se la sua stessa isteria d’angoscia le facesse scoppiare, anche senza spine,il suo pallone di maggio. ▐   Nota [14] Se come scrive Marie Bonaparte, “uno dei tratti più costanti di Eros è di trascinare dietro di sé il fratello Thanatos”[in: Eros, Chronos et Thanatos, P.U.F. , Paris 1952: pag.120], l’asse della discesa è per questo sempre un asse intimo, fragile delicato,, la cui distinzione affettiva è la sua lentezza: ogni discesa è lenta, scrive Gilbert Durand, prende il tempo fino a confinare talvolta con la laboriosa penetrazione, che tra continuazione e l’essere diffuso forgia l’immagine della “calda intimità”, fatta di penetrazione morbida e carezzevole riposo del ventre digestivo come del ventre sessuale; tra lentezza intima della penetrazione e la pastosità dell’angoscia (isterica) della discesa, il «ventre polivalente” di Sonja Zat può anche inghiottire il microcosmo del peccato. ▐ da: lantana.questo di nome  in uh magazine  

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...