Dirty tutta gialla

Dirty tutta gialla se fosse stata Marty di Kevin Taylor 
by v.s. gaudio 

Dirty, quella volta che il bosco dietro e la fattoria a miglia di distanza
si stagliavano chiari come dietro una lente
sotto un cielo che è tutto dorato per come è sul tuo corpo
ma lassù è un cielo blu pavone e non c’è la coltre di nubi
che di solito qui il pomeriggio c’è anche adesso che l’estate
si è allungata dentro l’equinozio e tu non cammini per la strada
sei tutta liquida nel sole che è l’unico suono che tra grandi raffiche
di tempeste lontane e appena esci dal bosco c’è di sicuro il vento
che ti alzerà il vestito e chiaro il cielo e la carne messa a nudo
appesa all’orlo di una collina e tra i rami dei meli e dei fichi
ti vedo camminare dentro il tuo vestito giallo
lungo il meridiano del mio oggetto a che ha in gola
onde e sciabordio del vento non certo tra i cedri che qui
non ci sono fin quando ti fermi di nuovo
e troppo colma per essere presa guardi il poeta
che pensa Dio come vorrei vederla seduta su quella mia sedia
cullata dal vento sotto il portico deserto
con la veste alta sul podice lei che guarda in alto e non certo
per vedere Giove, fosse stata Marty di Kevin Taylor
starebbe seduta in calzoncini e nel cielo tutto già oscillerebbe
la luna giallo bruna 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...